L'Iter procedurale

L'Organismo Competente, che in Italia è rappresentato dal Comitato per l'Ecolabel e l'Ecoaudit - sezione EMAS Italia, ricevuta la richiesta di registrazione, si avvale dell'ISPRA che ha il compito di accertare che le condizioni stabilite dal Regolamento 1221/09 siano soddisfatte.

L'attività dell'ISPRA si articola quindi come di seguito sinteticamente riportato:

1.     verifica della completezza della documentazione;

2.     esame della dichiarazione ambientale;

3.     acquisizione, da parte delle ARPA/APPA, delle informazioni relative al pieno rispetto della legislazione ambientale applicabile all'Organizzazione che fa richiesta di registrazione;

4.     accertamento dell'assenza di pertinenti reclami delle parti interessate o della loro risoluzione positiva.

L'ISPRA, acquisita la documentazione relativa alla richiesta di registrazione, avvia il procedimento entro 15 giorni, inviando alle ARPA/APPA e, per conoscenza, all'Organizzazione Proponente richiesta sulla verifica del rispetto degli obblighi normativi in materia ambientale.

Entro 60 giorni l'ARPA fornisce riscontro alla richiesta ISPRA trasmettendo gli esiti dell'attività istruttoria.

Il Comitato – Sezione EMAS Italia, acquisiti i risultati dell'attività svolta dall'ISPRA con il supporto dell'ARPA, adotta la relativa delibera dandone comunicazione all'Organizzazione, al Verificatore Ambientale ed all'ARPA stessa.